Personalizzare, sempre

Ogni persona è diversa dall’altra e ciascuna ha bisogno di esperienze differenti per crescere. Per questo crediamo fermamente nella personalizzazione degli interventi, e strutturiamo progetti individuali e mirati sulla persona.

Minori

Realizziamo servizi di doposcuola e supporto allo studio su segnalazione e richieste delle famiglie, di singoli insegnanti o di istituti scolastici, coinvolgendo i servizi comunali e le famiglie dove possibile.

La nostra attenzione è rivolta a genitori che necessitano di un supporto specifico perché interessate da Bisogni Educativi Speciali, ma anche per progetti di semplice aiuto e sostegno nello svolgimento dei compiti e per il recupero in alcune materie.

I nostri educatori strutturano assieme ai ragazzi attività di studio e laboratori creativi, prevedendo momenti di verifica e scambio con le famiglie.

Nell’ambito operiamo con l’obiettivo di favorire politiche giovanili che mettano i ragazzi al centro, elaborando con loro progetti e attività finalizzate alla crescita e  la partecipazione attiva attraverso attività di supporto allo studio, di orientamento scolastico e lavorativo, accompagnamento educativo.

I progetti che seguiamo si realizzano nelle scuole, attraverso progettualità condivise con gli enti locali e nell’operatività di strada.

Presso la nostra sede di Sedico realizziamo il progetto Oasi58, un doposcuola finanziato da Fondazione Cariverona all’interno del bando “Welfare e famiglia, una comunità a sostegno della famiglia” con capofila l’Az.ULSS 1 Dolomiti. 

All’Oasi vi sono diversi gruppi per il supporto allo studio, dalla scuola primaria alla secondaria, con un’attenzione specifica ai ragazzi con Bisogni Educativi Speciali.

Quotidianamente ai ragazzi viene offerto anche un servizio di mensa, reso possibile dagli ampi spazi della casa e dalla presenza di una cucina attrezzata.

Presso lo stesso doposcuola si realizza anche l’Atelier di Oasi58, uno spazio giovani gratuitamente accessibile e libero in cui quotidianamente proponiamo attività ludiche e creative ai ragazzi che vi partecipano.

Siamo attivi anche nell’ambito dell’animazione, organizzando e realizzando feste di compleanno e animazioni e mettendo a disposizione diversi spazi per la realizzazione delle feste.

Oasi 58

Ogni settimana i nostri locali sono aperti, al pomeriggio, per attività rivolte a ragazzi e giovani che vogliano ritrovarsi per giocare, stare insieme o anche ricavarsi uno spazio tranquillo per lo studio. Le sale polifunzionali permettono di studiare in autonomia o in gruppo, nella stanza biblioteca (dove è richiesto il silenzio), nella stanza dove sono presenti gli operatori, nella sala giochi.
Clicca qui per iscrivere tuo figlio a questo servizio.

Lavoro

In quanto cooperativa plurima ci occupiamo anche di inserimenti lavorativi a favore di persone svantaggiate, operando in tutti gli ambiti della marginalità. I lavori che svogliamo variano dalla manutenzione del verde, alla raccolta neve, alla pulizia professionale. Realizziamo anche commesse da parte di aziende come confezionamenti e montaggi.

Formazione

Eroghiamo servizi di formazione in vari ambiti del sociale, con esperti del nostro gruppo di lavoro e con nostri collaboratori.
Grazie al lavoro di un team specializzato in progettazione ci proponiamo come supporter e facilitatori per associazioni, singoli o gruppi che vogliano sviluppare idee innovative per il sociale.

Housing Sociale

Gestiamo una struttura a Sedico (BL) dove grazie alla disponibilità di alcuni appartamenti realizziamo progetti di accoglienza, principalmente rivolti a chi ha subito la violenza di genere ma anche nei confronti di famiglie in difficoltà. Ogni progetto di questo tipo si basa sulla condivisione di un progetto con il nucleo familiare stesso e con il servizio sociale di residenza.

Prenotazione e utilizzo sale

E’ possibile prenotare tre diverse sale, organizzate a seconda della fascia d’età: la sala arancione, ideale per bambini dai 6 anni in su o per ragazzi più grandi, molto ampia, con calcetto e ping pong, giochi da tavolo, accesso al cortile; sala gialla, funzionale per feste rivolte a bambini fino ai 6 anni, con divani e spazi comodi anche per i genitori, giochi da tavolo, colori e disegni, con accesso al cortile.

Sala conferenze: con impianto audio-video e 50 posti a sedere, ideale per piccoli convegni o conferenze, presentazioni. C’è la possibilità di collegare le altre sale per la divisione in gruppi e la realizzazione di laboratori.

Possibilità di organizzare il coffee-break in terrazza coperta.

Visita le sale.

LIS

Nostro primo obiettivo in questo settore è la diffusione della LIS (Lingua dei Segni Italiana) e delle tematiche legate alla sordità.

Abbiamo una positiva collaborazione con la sezione bellunese dell’ENS (Ente Nazonale Sordi), con il quale collaboriamo per l’inclusione delle persone sorde e il coinvolgimento di queste nella vita sociale della comunità.

A seguito dell’emergenza sanitaria abbiamo attivato uno sportello di informazione e orientamento in LIS, “Io resto a casa…e ci segniamo”, attraverso il quale forniamo assistenza e orientamento.

Grazie al sostegno della fondazione Theras Group abbiamo avviato PossibiLIS, progetto di abilitazione e riabilitazione linguistica realizzata con l’utilizzo della Lingua dei Segni e rivolto a soggetti in età dello sviluppo che presentano disturbi del linguaggio.

AMA

CASA DELL’AUTO MUTUO AIUTO

Assieme all’associazione A.M.A. Dolomiti abbiamo costituito la sede dell’auto mutuo aiuto (AMA) della provincia di Belluno. I vari gruppi possono trovare spazio a Casa Conz per i propri incontri, che si realizzano in assoluta riservatezza in spazi dedicati. Sempre presso la casa i partecipanti ai gruppi possono trovare anche uno spazio dove incontrare altre persone e dare vita a quello scambio mutualistico che sta alla base del progetto. A tal fine sono a disposizione dei vari partecipanti una cucina attrezzata e sale polivalenti fra cui una sala conferenze.

Cos’è l’AMA?

I gruppi di auto mutuo aiuto sono delle piccole comunità di persone che si incontrano per affrontare e condividere un disagio comune. Chi partecipa sente di potersi aprire più facilmente perché ha di fronte persone che vivono da anni la stessa condizione. Questi gruppi sono solitamente composti da un massimo di 5 o 6 persone e sono condotti grazie alla presenza di un componente con funzione di facilitatore, appositamente formato.

Skip to content