Housing Sociale

Realizziamo progetti di accoglienza a favore di donne che hanno subito violenza e famiglie in difficoltà.

L’obiettivo del progetto è realizzare accoglienze abitative temporanee che siano finalizzate all’autonomia e al reinserimento sociale della persona o del nucleo accolto, attraverso un accompagnamento educativo centrato sul bisogno abitativo ma integrato al progetto di presa in carico della persona da parte dei servizi sociali territoriali.

L’azione dell’equipe multidisciplinare si pone l’obiettivo dell’accompagnamento alla cura e alla gestione di sé e della casa nella quotidianità, dell’orientamento al territorio e al reinserimento sociale e lavorativo.

L’andamento del progetto è condiviso con il Servizio sociale co-costruendo un piano educativo personalizzato, incontri di verifica, modalità di restituzione intermedie e finali.

Fasi e attività. 

L’iter di attivazione e monitoraggio del progetto di accoglienza segue indicativamente le seguenti fasi, suscettibili di modifiche secondo le necessità e contingenze emergenti:

– invio da parte del servizio sociale territoriale di una richiesta di accoglienza accompagnata da una relazione di presentazione del beneficiario;

– incontro dell’equipe progettuale e il servizio sociale per la definizione delle modalità di intervento e del piano educativo personalizzato;

– incontro di avvio dell’accoglienza presso la struttura con il beneficiario, il servizio sociale e l’equipe progettuale per la presentazione degli operatori, la visita della struttura e la condivisione e firma della documentazione (regolamento, contratto di locazione e piano educativo personalizzato);

– incontri di verifica sull’andamento intermedi e finali tra l’equipe progettuale e il servizio sociale, secondo le modalità concordate.

Strumenti.

– Piano educativo personalizzato;

– Regolamento dell’accoglienza in struttura;

– Contratto di locazione transitoria (6 mesi rinnovabili 2 volte);

– Relazione intermedia e finale.

Parte di questa attività rientra nel progetto Abitare Insieme, realizzato grazie ad un finanziamento di Fondazione Cariverona con il bando di prossimità 2019.

Skip to content